Al momento della diagnosi di tumore il paziente si trova in una situazione di grande disagio e incertezza, e si aspetta dallo specialista risposte chiare. In collaborazione con colleghi di altre discipline quali radiologia, chirurgia (viscerale, urologica, toracale), radioterapia, diagnostica ematologica, definiamo i passi necessari per stabilire la diagnosi definitiva, lo stadio di malattia e il relativo percorso terapeutico. Una volta ottenute tutte le informazioni circa le caratteristiche e lo stadio della malattia, il caso viene discusso in un gremio specializzato che si chiama Tumor Board a cui partecipano tutti i colleghi coinvolti delle discipline sovraesposte.

Attività diagnostiche e consulenze

  • Accertamento diagnostico per malattie tumorali e ematologiche
  • Prelievi per esami mirati
  • Prelievo di midollo osseo per diagnosi e valutazione della terapia di linfomi e leucemie
  • Accertamento di deficit immunologici e ematici
  • Valutazione ospedaliera in collaborazione con la Clinica Santa Chiara di Locarno, la Clinica Luganese Moncucco di Lugano e l'Ospedale Regionale La Carità di Locarno
  • Valutazione genetica

Second opinion

La diagnosi di tumore porta incertezza. Tutto lo studio è a disposizione per una rivalutazione sia diagnostica che terapeutica con pazienti e famigliari.

Valutazione del rischio genetico-ereditario

L'oncologo può valutare se un determinato tumore può essere di origine ereditaria ed eseguire gli esami del caso. Lo studio si avvale della collaborazione di specialisti in genetica di laboratorio e genetica medica. L

Psicologica di sostegno

A Locarno disponiamo di un team di Psico- oncologia composto dal Dr. med. Paolo Cottone, psichiatra FMH e dalla Dr.ssa Roberta Donzelli psicologa specialista in oncologia. Tocca al medico segnalare il servizio al paziente il quale potrà farne ricorso spontaneamente.

Cure a domicilio e cure palliative

L'Associazione Triangolo dispone di un servizio di cure palliative e di cure a domicilio diretto dalla Dr.ssa med. Chiara Soloni. Il servizio permette di evitare ricoveri non assolutamente necessari, dovuti a complicazioni di terapia o malattie intercorrenti. Il servizio a domicilio accompagna il paziente quando le cure attive non sono più di beneficio.

Sostegno sociale

Sempre attraverso l'Associazione Triangolo viene offerto sostegno sociale in collaborazione con la Lega cantonale contro il cancro, per risolvere difficoltà finanziarie.

Associazione triangolo

L’Associazione Triangolo é integrata nella nostra attività. Offre sostegno psicologico, accompagnamento, visite a domicilio, trasporto per necessità mediche, e somministrazione di cure palliative.

www.triangolo.ch

Trattamenti e cure

Somministrazione di terapie

Il trattamento dei tumori è al giorno d'oggi interdisciplinare. Lo studio medico si avvale della collaborazione di chirurghi, ginecologi e radioterapisti, che di regola condividono il percorso terapeutico con decisioni collegiali. Per tale motivo ci sono i Tumor Board in cui vengono discusse tutte le nuove diagnosi e le situazioni complesse per valutare la migliore opzione terapeutica per il singolo paziente. Nello studio vengono somministrate le terapie antitumorali possono essere delle infusioni, delle iniezioni o dei trattamenti in pastiglie. Le terapie antitumorali possono essere:

  • chemioterapia: il trattamento classico dell'oncologia che resta un trattamento cardine in molte situazioni. Gli effetti secondari dovuti alla chemioterapia, che sono sempre una grande preoccupazione per il paziente, sono oggi molto meno rilevanti grazie alle terapie di sostegno.

  • immunoterapia: da alcuni anni l'immunoterapia sta assumendo un ruolo rilevante nel trattamento di molti tumori e ne ha drasticamente migliorato la prognosi. L'immunoterapia corregge il deficit immunologico che è presente nel paziente tumorale, e può venire somministrata a lungo termine, spesso senza effetti secondari rilevanti.

  • terapie biologiche: per molti tumori vi sono delle terapie mirate (targeted therapy) in base ad alterazioni e mutazioni genetiche che sono presenti in quel tipo di tumore. Queste terapie possono venire somministrate singolarmente o combinate a dipendenza della malattia e dello stadio.

  • terapie ormonali: per i tumori ormonodipendenti quali il carcinoma del seno e della prostata, la terapia ormonale viene integrata alle altre forme e rappresenta un pilastro importante, ed è meno tossica della chemioterapia.

In oncologia il trattamento può essere:

  • curativo, vale a dire tende a eliminare completamente la malattia.
  • adiuvante (o preventivo), viene somministrato per impedire che un tumore possa ripresentarsi dopo che è stato completamente curato.
  • palliativo, la cura palliativa controlla la malattia che non può venire completamente eliminata ma che può venire controllata. Al giorno d'oggi è una situazione molto frequente in cui è possibile controllare la malattia oncologica per un lungo periodo di tempo senza riuscire a debellarla completamente.

Chemioterapia

Per chemioterapia si intende una terapia a base di farmaci antitumorali che distruggono le cellule tumorali. Il termine deriva dalla combinazione di due parole: chimica e terapia e vuol dire semplicemente trattamento con farmaci. Un trattamento chemioterapico può consistere nella somministrazione di un solo farmaco oppure di una combinazione di farmaci scelti fra la cinquantina di farmaci oggi disponibili. La chemioterapia può essere usata da sola oppure in combinazione con la chirurgia, la radioterapia o i trattamenti biologici. La scelta non dipende dalla gravità della situazione come spesso si pensa, bensì dall’opportunità:

nella scelta della terapia non si tiene conto soltanto del tipo di malattia ma anche dei possibili effetti secondari.

la terapia più efficace viene considerata da sola o in associazione ad altre terapie. La chemioterapia può venir somministrata con intenti diversi:

  • a scopo curativo vale a dire per eliminare completamente la malattia,
  • a scopo adiuvante (o preventivo) per impedire che un tumore possa tornare dopo che é stato completamente rimosso,
  • a scopo palliativo per controllare una malattia che non può venire completamente eliminata ma che può venir curata.

Ormonoterapia

Con ormonoterapia si intende la somministrazione di farmaci che modificano gli equilibri ormonali sia nell’uomo che nella donna. Tramite questo nuovo equilibrio possiamo controllare la malattia. L’ormonoterapia si usa nei tumori legati alle caratteristiche sessuali, vale a dire il tumore del seno, della prostata e i tumori ginecologici. L’ormonoterapia può venire integrata alle altre terapie.

Terapie biologiche

Per terapie biologiche si intendono i trattamenti con i nuovi farmaci anti-tumorali che non sono né chemioterapici né ormoni ma anticorpi o piccole sostanze in grado di bloccare i meccanismi di riproduzione cellulare propri delle cellule tumorali. Queste sostanze sono state sviluppate negli ultimi anni grazie ai progressi della biologia che ha compreso i sistemi di funzionamento nell’organismo normale. Questi farmaci vengono usati assieme alla chemioterapia e agli ormoni o per malattie nelle quali la chemioterapia non é di nessun beneficio.

Immunoterapia

...........

Radioterapia

La radioterapia consiste nell’uso di raggi X per trattare la malattia tumorale. A partire dalla scoperta dei raggi X, avvenuta più di mille anni orsono, le radiazioni nell’ultimo secolo hanno trovato impiego sia come mezzo diagnostico – le radiografie (radiologia) – che come modalità per curare. In molte situazioni la radioterapia fa parte del trattamento complessivo in combinazione con la chemioterapia e/o con la chirurgia. La radioterapia può venire somministrata esternamente oppure internamente (brachiterapia). La radioterapia agisce distruggendo le cellule tumorali dell’area trattata. Con le moderne tecniche le cellule normali vengono protette dai raggi e non vengono quasi più toccate. La radioterapia presuppone un’apparecchiatura complessa e una tecnica d’avanguardia e viene per questo applicata solo nei centri appositamente attrezzati: in Ticino ci si può sottoporre a radioterapia all’Ospedale San Giovanni a Bellinzona e alla Clinica Moncucco a Lugano.

Chirurgia

La chirurgia é uno dei principali trattamenti usati contro i tumori. Può essere utilizzata a scopo diagnostico: il chirurgo rimuove un piccolo pezzetto di tessuto che verrà esaminato in laboratorio per confermare la diagnosi di tumore e determinarne le caratteristiche. In questo caso parliamo di biopsia. A scopo curativo: nei tumori “solidi” (intestino, polmone, seno) si cerca di rimuovere quanto possibile. La chirurgia non viene applicata alle malattie emato-oncologiche.

L’oncologo non è un chirurgo: noi collaboriamo con i medici operatori e indirizziamo il paziente a seconda dell’indicazione.